Fano riparte dal BrodettoFest

Fano riparte dal BrodettoFest

19° Edizione di grande successo e alta partecipazione.
La soddisfazione di Comune di Fano, Regione Marche, Confesercenti – Plauso di RistorItalia.

Con il sold out degli eventi in programma e 2 mila partecipanti soltanto agli appuntamenti prenotabili online, si è chiuso BrodettoFest, una 19° edizione di grande successo che conferma la bontà del format, ideato per portare alla ribalta la zuppa di pesce più golosa d’Italia.

BrodettoFest è organizzato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, con il contributo della Regione Marche, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, Camera di Commercio delle Marche e Coldiretti.

“La diciannovesima edizione di BrodettoFest – afferma con orgoglio il Sindaco di Fano, Massimo Seri– è stata un successo di pubblico e di critica. Una proposta culturale che, anche quest’anno, ha saputo valorizzare non solo l’enogastronomia, ma anche le tradizioni locali, la storia del nostro territorio e la spinta innovativa che la città possiede a guardare lontano. BrodettoFest, ancora una volta, ha permesso di rendere viva, partecipata ed economicamente attiva tutta Fano durante l’intero weekend. Fano è ormai un punto di riferimento internazionale per l’enogastronomia grazie proprio a questa manifestazione che, nel tempo, ha saputo trasformare la tradizione del brodetto in una storia che coinvolge genti e luoghi. Il Brodetto Fest è un degli appuntamenti più longevi che si svolgono in città e, una volta di più, quest’anno, ha dimostrato che reinventarsi è un valore aggiunto. Un grazie di cuore per l’impegno e la passione, a Confesercenti, a tutti gli organizzatori, a coloro che hanno lavorato dietro le quinte e ai ristoratori che hanno aderito”.

“BrodettoFest, con questa 19° edizione, – sottolinea il vice Presidente della Regione Marche, Mirco Carloni – si conferma tra i festival di eccellenza delle Marche, per aver ribadito il valore identitario dell’agroalimentare attraverso la valorizzazione di antichi sapori e saperi e dando un nuovo slancio al comparto della pesca. Non soltanto, dunque, una prestigiosa rassegna di enogastronomia bensì un evento capace di promuovere e di sviluppare modelli sostenibili sotto il profilo ambientale, economico e sociale. Una straordinaria occasione per conoscere, condividere e confrontarsi sulle tradizioni locali e il loro profondo legame con il territorio ma con uno sguardo rivolto al futuro. Fano, si è dimostrata anche quest’anno il palcoscenico ideale per una manifestazione in grado di attrarre, grazie alla ricchezza e alla bellezza del proprio patrimonio storico e artistico, visitatori da tutta Italia”.

“Un’edizione a dir poco entusiasmante”. Così Pier Stefano Fiorelli, presidente di Confesercenti Pesaro e Urbino, commenta l’edizione appena trascorsa. “Tutti gli eventi hanno dimostrato una eccellente qualità sia nella forma che nei contenuti: credo di non sbagliare se dico che quest’anno ci meritiamo la quinta stella delle recensioni. 5 grandi chef che, durante il weekend del Palabrodetto, hanno dimostrato tutta la loro arte e hanno letteralmente rapito l’interesse del pubblico, per altro sempre numerosissimo. Una Cavea sempre piena per tutte e tre le serate del talk show Brodetto Time e, ultimo, ma non meno importante, tutti (e non solo) i ristoranti aderenti al circuito della ristorazione hanno lavorato a pieno regime e si ritengono pienamente soddisfatti”.

“Ristorazione sold out, stagione turistica prolungata, iniziativa determinante per la ripartenza post covid”. RistorItalia, associazione a difesa dell’Ho.Re.Ca, plaude al format attraverso il commento del presidente Giorgio Andrea Ricci, che continua: “La scelta delle date è perfetta perché ha permesso a tutti i locali di lavorare come in pieno agosto, prolungando la stagione turistica e offrendo una vera boccata d’ossigeno alla ristorazione, tra le più colpite dalle misure restrittive a seguito della pandemia. Il bilancio è assolutamente positivo, registriamo un incremento del 20% di pubblico rispetto al 2020”. Turisti da tutta Italia, tornano dalle regioni Umbria ed Emilia Romagna e aumentano le visite da nord e sud del Paese. Complici le giornate di sole e le temperature estive, ma decisiva è la scelta di un programma ricco di eventi e novità importanti, ospiti di valore per valorizzare il piatto simbolo dell’Adriatico. “Visto il successo – conclude il presidente Ricci – proponiamo di pensare a un menu completo sul Brodetto, garantendo sempre la qualità gastronomica, con l’obiettivo di fare assaporare le singole proposte, dalle più tradizionali a quelle più moderne”.

I numeri del successo

Il Palabrodetto, cuore dell’evento, sede dei cooking show, delle degustazioni e delle master class di MeetMoretta, ha segnato il tutto esaurito. Sold out alla Cavea per BrodettoTime (Marino Bartoletti, Roberta Capua, Tinto).

Pubblico numerosissimo al talk show sul biologico con il vice presidente della Regione Marche Mirco Carloni moderato da Federico Quaranta. Poi ancora partecipato il Premio Bianchello d’Autore e il laboratori di Argonauta e Cei Casa Archilei; prese d’assalto le prenotazioni per le due uscite con BrodettoBoat insieme al prof Corrado Piccinetti.

In totale: 5 cooking show 3 con le stelle Michelin Alberto Faccani, Michelangelo Mammoliti, Silvia Baracchi, e poi con Chef Hiro e Giuditta Mercurio. 2 gli appuntamenti con BrodettoLab, finger food in collaborazione con i ristoranti AlMare e Cile’s, in abbinamento a Bianchello d’Autore, vino ufficiale della 19° edizione,1 Talk degustazione con Brodetto di Marca, 1 degustazione guidata di oli a cura di Assam che ha presentato in 1 incontro dedicato il progetto rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado,3 i talk show con BrodettoTime, 1 talk show sul biologico. E ancora sold out negli spazi di Brodetto & Kids, l’area dedicata ai più piccoli realizzata in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con giochi, laboratori e spettacoli. Successo per i nuovi spazi PizzaBro e MeetMoretta con la finalissima votata da 13 mila utenti online.

Per gli appassionati di brodetto, dal 18 settembre al 18 ottobre 2021 torna FuoriBrodetto: il progetto di valorizzazione della zuppa di pesce che coinvolge i ristoranti della provincia di Pesaro e Urbino nella promozione del brodetto (al prezzo convenzionato di 20 euro – per informazioni CLICCA QUI.

BrodettoFest è reso possibile grazie al sostegno di: Bcc di Fano, Conad e Profilglass, Banco marchigiano, Gls, Meta Informatica. La manifestazione è in collaborazione con Ristoritalia, Ami Spa, Assam, Biodiversità Agraria Marche, Fano Città delle bambine e dei bambini. Fondamentale il supporto dei media partner: Qn Il Resto del Carlino, Italia a Tavola, Radio Subasio.

Partner tecnici: Composit, Mepa, Must Espresso Italia, TuQui Tour.

Nicolas Vincezzetti vincitore Moretta Twist

Nicolas Vincenzetti è il vincitore della prima edizione del concorso nazionale Moretta&co.cktails

Con la ricetta Re-Moretta (Varnelli, fondi di caffè, sciroppo di zucchero, scorze di limone, succo di banana, rum e brandy) Nicolas Vincenzetti vince la prima edizione di Moretta&co.cktails, la competizione nazionale sulla variazione della moretta riservata ai barman iscritti da tutta Italia e votati da una giuria popolare con una partecipazione straordinaria di oltre 13 mila preferenze online. A decretare il vincitore, tra i tre finalisti (Nicolas Vincenzetti, Samuele Gramolini, Haneul Lee), due tra i migliori bartender e mixologist italiani: Filippo Sisti e Giovanni Ceccarelli.

Il dettaglio della ricetta della Moretta Twist che ha vinto la prima edizione la trovi qui: https://www.festivalbrodetto.it/meet-moretta/moretta-twist/

Samuele Gramolini, di Fano, secondo classificato ha ripreso alcuni degli ingredienti classici della Moretta Fanese ed un dolce tipico marchigiano, dando vita a quella potrebbe essere un’esperienza nuova ed un po’ “ribelle”, uscendo dagli schemi classici e proiettandosi verso una visione più futuristica. Lo ha definito un drink audace e molto particolare, perfetto per un fine pasto, ma che comunque può essere apprezzato a tutte le ore.

Si parla di una prima edizione di grande successo per Moretta&co.cktails e per lo spazio MeetMoretta con una partecipazione straordinaria da tutta Italia.

Roberta Capua al BrodettoFest 2021

Pizza Bro, una bontà che piace a Roberta Capua

La vincitrice di Celebrity Master Chef, dice Sì alla nuovissima ricetta al brodetto

Da vera napoletana, Roberta Capua, star tv, vincitrice di Celebrity MasterChef, protagonista al Lido di Fano nel talk show con Federico Quaranta, non poteva non assaggiare la nuovissima ricetta di Pizza Bro, l’unica pizza al brodetto, che porta la firma di Fano.

Ed è stata subito apprezzatissima  la nuovissima ricetta del Pizza Chef fanese Luca Cervo: “Siamo partiti con il prodotto che più rappresenta “La vecchia zia Ada”, la pizza. Prodotto del territorio con l’arte millenaria.

L’uso esclusivo di grani biologici marchigiani, la lenta maturazione a freddo e l’uso del lievito madre rendono la “scrocchiante di jervicella”, è questo il nome della base di  Pizza Bro, un prodotto dalla crosta fragrante e dal cuore morbido con un altissima digeribilità. La scrocchiante è la base ideale per accogliere il brodetto alla fanese. Per questa preparazione ho cercato un compromesso tra il pescato tipico utilizzato nell’elisir fanese e la facilità di morso della pizza.

Gattuccio, palombo, seppia, rana pescatrice e razza esaltati da un’esperienza gustativa innovativa capace di coinvolgere e stupire”.

Presentazione Programma BrodettoFest 2021

BrodettoFest 2021 – Presentato il programma della 19° edizione

Nutriamo grande aspettativa verso il Festival internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce” – ha dichiarato il sindaco di Fano, Massimo Seri – che ormai da 19 anni valorizza la nostra tradizione enogastronomica, in modo autentico e dinamico. Sicuramente, rappresenta anche unoccasione importante per tutto il settore economico e commerciale collegato al Brodetto affinché si possa tornare a correre, recuperando il terreno perso a causa del Covid”.

Il ‘Festival internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce’ – ha detto in conferenza l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli – rappresenta uno strumento di marketing turistico dal grande valore, poiché mette la nostra città nelle condizioni di enfatizzare la propria tradizione marinara. E nella nostra accezione marinara troviamo un grandissimo patrimonio storico e culturale che ci caratterizza e ci apre a grandissime opportunità”.

Il vice Presidente della Regione Marche, Mirco Carloni: “Torna una manifestazione che contraddistingue lestate fanese e che rappresenta un appuntamento turistico enogastronomico di rilievo per la costa marchigiana. Da anni, grazie al lavoro congiunto delle istituzioni e delle associazioni coinvolte, è cresciuta la rilevanza e limportanza del Festival. Si conferma, sempre più, un momento di valorizzazione economica della pesca nellAdriatico, coniugando laspetto legato alle tradizioni marinare locali alla salubrità del pescato. Un pesce povero di nome, ricco di valori nutrizionali che trovano, nel brodetto, lesaltazione massima delle proprie peculiarità. Grazie al lavoro di squadra che da sempre contraddistingue il BrodettoFest, ledizione 2021 segnerà unulteriore tappa nel percorso di crescita della manifestazione”.

La Camera di Commercio sostiene il progetto promozionale del brodetto dalla sua, ormai lontana, prima edizione – sottolinea Tommaso Di Sante, membro di giunta con delega all’agricoltura di Camera di Commercio Marche –  Apprezziamo dell’iniziativa la capacità di avere costruito attorno a un piatto della tradizione un’opportunità per le imprese dell’accoglienza ma anche un veicolo per fare conoscere la tradizione e la storia del luogo, divulgando le specificità del territorio. Penso ovviamente al Bianchello, un’eccellenza locale di grande interesse, potenzialità che accompagna benissimo il prodotto brodetto cui è  legato anche per antichità e profondità di radici storiche. Inanellare un circolo virtuoso che armonizzi le tante sfaccettature delle Marche, è la sfida e il compito della nostra Camera. La promozione congiunta, in filiera, di luoghi, alimenti, tradizioni è l’unica possibile in questo momento storico e quella che più ci piace”.

Siamo orgogliosi di poter dare il via a questa diciannovesima edizione del festival del brodetto –sottolineano i responsabili provinciali di Confesercenti Pier Stefano Fiorelli presidente e Giorgio Bartolini direttore- iniziativa che negli anni ha saputo crescere e rispondere ai gusti del pubblico, sempre mantenendo alta la qualità degli eventi. A partire dagli appuntamenti legati al mondo della cucina, anche questanno stellati, per proseguire con quelli dedicati alla tutela e alla scoperta del mare, alla conoscenza del territorio, alla valorizzazione della tradizione enogastronomica e della ristorazione locale. E questanno sono due le novità che vogliamo evidenziare: la prima è il concorso/evento dedicato alla moretta, altra ricetta fanese per eccellenza nata, come il brodetto, da unesigenza pratica dei marinai, quella di avere una bevanda tonica e ricostituente che li riscaldasse nel freddo dellinverno. La seconda è la geniale associazione di due specialità gastronomiche, il brodetto e la pizza, unidea, anche questa, che, siamo sicuri, potrà crescere in futuro”.

Brodettofest è ormai un evento che è entrato di diritto tra le manifestazioni più importanti delle Marche –aggiunge il direttore regionale di Confesercenti Roberto Borgiani– riconosciuto ed apprezzato ed anche capace di dialogare negli anni con le altre realtà del territorio, anchesse, tra laltro protagoniste in cucina con le loro zuppe di pesce. Lintenzione è quella di proseguire in questa collaborazione con lintento di dare al festival unimpronta sempre più regionale”.

Il festival del brodetto con la sua capacità di associare la valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche e la scoperta del territorio, è da sempre sinonimo di turismo –affermano i responsabili Confesercenti di Fano Adolfo Ciuccoli presidente e tour operator e Tiziano Pettinelli direttore- anche questanno, in concomitanza con il festival, ci saranno proposte di incoming dedicate a chi vuole venire a Fano e in provincia per vivere un soggiorno allinsegna del benessere. La collocazione temporale dellevento a fine estate, inoltre, è strategica per gli operatori, che possono usufruire di un appuntamento attrattivo, capace di allungare la stagione turistica”.

Fanodal 10 al 12 settembre, si alterneranno più di 50 eventi per scoprire e riscoprire la tradizione marinara di cui BrodettoFest è straordinario ambasciatore, in scena sul lungomare Simonetti, in cinque posizioni cruciali: Palabrodetto, Palco Cavea, Brodetto & kids, MeetMoretta, Pizza Bro.

La 19° edizione alzerà il sipariovenerdì 10 settembre, alle ore 18.30, al Palco Cavea: sarà una tre giorni intensa dedicata ai sapori del mare e alla riscoperta delle antiche tradizioni dei pescatori locali. Un tuffo nella storia e nella cultura fanese con l’opportunità per i visitatori di gustare il brodetto nei 30 ristoranti della città (al prezzo di 20 euro) all’interno del circuito della ristorazione, collegati ai luoghi della kermesse da una navetta gratuita, il ‘BrodettoBus’, attiva in collaborazione con Ami che farà tappa in centro storico, al Lido e Sassonia, percorrendo le vie principali di Fano.

Il PALABRODETTO brillerà di nuove stelle Michelin: si inizia venerdì 10 alle ore 20 con lo spettacolo in cucina dello chef Alberto Faccani, (Ristorante Magnolia, Cesenatico – 2 stelle Michelin) con un suo piatto icona: Risotto Riviera Adriatica.

Sabato 11, alle ore 13, arriva Chef Hiro con la ricetta: BrodettoRamen mentre alle ore 20, in collaborazione con Coldiretti, Giuditta Mercurio (Gentil verde – Acqualagna) presenta un suo classico: Panzanella gentile con pane semi integrale (10 euro).

Domenica 12, alle ore 14, Michelangelo Mammoliti (Ristorante La Madernassa, Guarene, CN – 2 stelle Michelin) propone un piatto di emozioni: Brezza Marina, spaghetti pastificio dei campi, cotti in estrazione di scampi, kombava e plancton. Alle ore 20 sarà Silvia Baracchi del ristorante stellato Il Falconiere di Cortona (1 Stella Michelin) a esibirsi ai fornelli con la ricetta: Calamarata ripiena di battuta di seppia allo zenzero e limone, su brodetto di crostacei all’Alchermes, cipolla rossa di Pedaso e cappero di Borgo Cisterna. La ricetta sarà alla base della degustazione di Biodiversità agrarie delle Marche in collaborazione con ASSAM e gli Agricoltori custodi. Il costo dei cooking show è di 20 euro (prenotazioni sul sito: brodettofest.it).

Vino ufficiale dell’evento, in abbinamento in tutti i cooking show, sarà il Vignaioli d’Autore, progetto che riunisce le nove cantine storiche della Doc Bianchello del Metauro.

In collaborazione con Trevalli Cooperlat, a conclusione dei cooking show, saranno serviti due bastoncini ‘Doppiamenti Eccellenti‘: dal titolo della campagna di promozione che unisce due eccellenze della gastronomia e del Made in Italy più amate e apprezzate. Sono la Casciotta d’Urbino DOP e il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP, uniti per la prima volta da un’importante operazione di tutela e di valorizzazione agroalimentare messa in campo da Trevalli sca capofila del progetto di filiera lattiero casearia, tra i primi gruppi a livello nazionale. L’esibizione degli chef si chiuderà con i sapori genuini del territorio, sinonimo di un patrimonio di qualità e bontà, raccontato da due fuoriclasse della storia del gusto premiati dall’Europa con il marchio Dop.

Il coordinamento della brigata di cucina del Palabrodetto è a cura dello Chef Antonio Bedini.

Il Palabrodetto, ospiterà venerdì e domenica alle ore 22.00, un nuovo format ‘BrodettoLab’: Il brodetto del futuro. Laboratorio permanente, degustazione meditata e letture dal libro “Culture di vigna” (Plan Editore, 2021) di Otello Renzi. Abbinamento finger food in collaborazione con Ristorante Almare e Cile’s di Fano (costo: 10 euro).

Sempre al Palabrodetto, alle ore 17 di sabato 11 settembre, si terrà il Talk degustazione Brodetto di Marca, rivolto alla stampa e al pubblico. L’incontro sarà dedicato ai brodetti della Regione Marche: Fano (PU), Ancona (AN), Porto Recanati (MC), Porto San Giorgio (FM) e San Benedetto del Tronto (AP).

Al PALCOCAVEA tornano gli incontri di cultura e spettacolo, nello spazio ‘Talk show BrodettoTime’ con le star della tv: Marino Bartoletti, Roberta Capua e Tinto.

Marino Bartoletti (venerdì 10 alle ore 21.30), tra i più noti e apprezzati giornalisti italiani, presenta il suo ultimo libro ‘La cena degli dei’ (Gallucci editore, 2020). Dialoga con l’autore la giornalista Anna Rita Ioni.

Roberta Capua, conduttrice tv, ex Miss Italia, oggi alla guida di Estate in Diretta con Gianluca Semprini su RaiUno, si racconta attraverso un’intervista, sabato 11 settembre alle ore 21.30, in compagnia di Federico Quaranta, amico e TESTIMONIAL del BrodettoFest.

Sarà Tinto, (Nicola Prudente), voce storica di Decanter Rai Radio2 e volto di ‘Mica Piazza e fichi’ su La7, protagonista, alle ore 21.30 di domenica 12 settembre, nel talk show per presentare il suo primo romanzo ‘Il Collo della bottiglia, Storie di Vite”, uscito in esclusiva su Amazon, in versione digitale e cartacea, strutturato come una sorta di programma radiofonico con classico mix, musica/parlato, dove ad ogni capitolo corrisponde una canzone.

Il Palco Cavea sarà palcoscenico nazionale per la promozione dell’intera filiera della pesca, della valorizzazione dei prodotti locali tipici e delle eccellenze enogastronomiche. Focus del talk show, di sabato 11 settembre alle ore 19, Le Marche, verso il distretto biologico più grande d’Europa. Parteciperanno: il Vice Presidente della Regione Marche, Mirco Carloni, assessore regionale Agricoltura, Alimentari e Forestali, Francesco Giardina, responsabile nazionale agricoltura biologica e politiche della qualità – Coldiretti, Maria Letizia Gardoni, Presidente Coldiretti Marche, Roberta Fileni di Fileni Spa, Adolfo Ciuccoli, Assoviaggi Confesercenti Marche. Modera Federico Quaranta.

Domenica 12 settembre alle ore 19, sempre al Palco Cavea, la presentazione del libro “Bianchello del Metauro. La storia, il territorio, i vignaioli” di Gianluigi Garattoni (Arti grafiche editoriali, 2021). In collaborazione con BCC Fano.

Seguirà la consegna del “Premio Bianchello d’Autore” a Giuseppe Vaccarini (Sommelier ex campione del Mondo).

Per la felicità dei bambini torna, con una veste ancora più grande e divertente, BRODETTO&KIDS il progetto ludico-educativo, in collaborazione con il MIPAAF, che piace tanto ai bambini e alle famiglie, poiché attraverso il gioco libero e di gruppo, si coinvolgono i più piccoli alla scoperta e alla conoscenza della sana alimentazione.

Tutti i giorni dalle ore 18: ‘Se lo dice il Prof’, l’incontro con il biologo marino, prof Corrado Piccinetti alla scoperta dei pesci del mare Adriatico. Dalle ore 19 alle 20.30 Laboratori pittorici a cura dello Studio k_artone: Cartoni dal mare, Un mare di pesci, Ittiologia Fantastica. A seguire Giochi del mare con Michela Risveglia per l’associazione Il Ridosso. Alle ore 20.30 cooking show per bambnini Guarda & Gusta. Venerdì e sabato alle 21.30 spettacolo Kalù Stripp Show. (Ingresso gratuito-Largo Seneca).

Suggestive esperienze al MEETMORETTA: un innovativo spazio all’interno dell’evento in collaborazione con Must Espresso italiano, interamente dedicato alla Moretta, la bevanda a base di caffè, tipica delle Marche e originaria della città di Fano (con la possibilità di degustarla tutti i giorni dalle ore 19.30 alle ore 22).

La 19° edizione sarà palcoscenico della prima competition nazionale Moretta&Co.cktails: il concorso nazionale riservato ai barman professionisti (numerose iscrizioni da tutta Italia) che vedrà i 20 barman sfidarsi in una semifinale (ore 12- area Meet Moretta).

Mentre, domenica 12 alle ore 19, si terrà la finale con i tre finalisti, attraverso due prove: Cocktail Brodetto, con gli ingredienti scelti dalla Mistery Box, e Moretta twist, con la ricetta presentata in fase di iscrizione.

Verranno, inoltre, ospitate (domenica 12 settembre, dalle ore 10 alle ore 13) le master class condotte dai giudici del concorso, tra i migliori bartender e mixologist italiani, punti di riferimento nel panorama nazionale: Filippo Sisti, Giovanni Ceccarelli, Flavio Angiolillo.

Debutterà in questa edizione, la nuovissima PIZZABRO, l’unica pizza al brodetto, che porterà la firma di Fano, ovvero del BrodettoFest 2021. Dal 10 al 12 settembre, all’interno della kermesse nazionale dedicata al piatto simbolo dell’Adriatico, la pizza farà il suo ingresso da star. Patrimonio dell’umanità, per il grande valore di identità nazionale, la pizza si lega ad arte con i più buoni sapori del mare. Ingredienti chiave: approccio stagionale e legame con il territorio. La nuovissima ricetta è del Pizza Chef fanese Luca Cervo di “La vecchia zia Ada”.

Tornano le uscite in barca alla scoperta delle meraviglie del mare con BRODETTOBOAT Tutti a Moll…uschi con una deliziosa novità grazie alle degustazioni tipiche a bordo. Sabato 11 settembre, dalle ore 9 e alle ore 11.30, si andrà alla scoperta degli allevamenti di cozze dell’Adriatico e della pesca di vongole insieme al professore Corrado Piccinetti, direttore del laboratorio di Biologia Marina di Fano a bordo di Queen Elisabeth.

Cultura, turismo e sostenibilità: il BrodettoFest continua a stimolare il dibattito e l’approfondimento su importanti temi di attualità, incrociando interessi e dettando sani stili di vita, fondamentali per la salute dell’ambiente, del mare e dei pesci.

BrodettoFest è organizzato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, con il contributo della Regione Marche, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, Camera di Commercio delle Marche e Coldiretti.

L’evento è reso possibile grazie al sostegno di: Bcc di Fano, Conad e Profilglass, Banco marchigiano, Gls, Meta Informatica. La manifestazione è in collaborazione con Ristoritalia, Ami Spa, Assam, Biodiversità Agraria Marche, Fano Città delle bambine e dei bambini. Fondamentale il supporto dei media partner: Qn Il Resto del Carlino, Italia a Tavola, Radio Subasio.

Partner tecnici: Composit, Mepa, Must Espresso Italia, TuQui Tour.

Per accedere agli eventi è obbligatorio il Green Pass.

BrodettoFest 2021 - Presentate le nuove date e tante novità

BrodettoFest 2021 – Presentate le nuove date e tante novità

Presentate in conferenza stampa le nuove date e le tante novità della 19° edizione del Brodetto Fest. Dal 10 al 12 settembre torna a Fano l’evento dedicato al piatto simbolo dell’Adriatico con spettacoli, degustazioni, cooking show stellari, ospiti internazionali, grandi nomi dello spettacolo, chef che hanno fatto la storia della cucina italiana, laboratori per i bambini dedicati alla conoscenza del cibo di qualità e alla scoperta del mare e tante bellissime novità.

NEWS 19° EDIZIONE

Per l’edizione 19° si amplia il format di successo della ristorazione con un servizio di qualità garantito da un circuito di oltre 30 ristoranti collegati ai luoghi della kermesse grazie a una navetta gratuita, il “Brodetto Bus”. Batte ancora più forte il cuore pulsante dell’evento: il Palabrodetto brillerà delle stelle della ristorazione e da grandi nomi della cucina italiana. (Tensostruttura di lungomare Simonetti). Il BrodettoFest si conferma palcoscenico nazionale per la promozione dell’intera filiera della pesca, della valorizzazione dei prodotti locali tipici e delle eccellenze enogastronomiche. Temi esplorati nei talk show con i principali protagonisti di settore della scena nazionale e internazionale, che si troveranno a Fano per fare un focus sul neo Distretto Biologico delle Marche, unico e grande distretto del bio per numeri, progetti e obiettivi. Si potenzia fortemente la collaborazione, attiva per il quarto anno consecutivo, con il MIPAAF attraverso “Brodetto & Kids”, nel centralissimo Largo Seneca del lungomare Simonetti, Novità assoluta è MeetMoretta. Un innovativo spazio esperenziale all’interno dell’evento, interamente dedicato alla Moretta, la bevanda a base di caffè, tipica delle Marche e originaria della città di Fano. Parte la prima competition nazionale Moretta&Co.cktails: la prima edizione del concorso nazionale riservato ai Barman professionisti che vedrà i finalisti sfidarsi nella finalissima live, direttamente al BrodettoFest. Verranno, inoltre, ospitate le masterclass condotte dalla giuria composta dai migliori bartender e mixologist italiani, punti di riferimento nel panorama nazionale: Filippo Sisti, Giovanni Ceccarelli, Flavio Angiolillo. Tornano le uscite in barca alla scoperta delle meraviglie del mare con BrodettoBoat con una deliziosa novità grazie alle degustazioni tipiche a bordo. Anche quest’anno Il Bianchello dAutore sarà il vino ufficiale del BrodettoFest. BrodettoFest è organizzato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, con il contributo della Regione Marche, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca e Camera di Commercio delle Marche. Sponsor 2021: BCC di Fano, GLS Corriere Espresso, Banco Marchigiano.
Il BrodettoFest 2020 di Fano star del Tg2 Eat Parade

Il BrodettoFest 2020 di Fano star del Tg2 Eat Parade

Torna ancora una volta alla ribalta nazionale il BrodettoFest di Fano che domani, venerdì 25 settembre, dalle ore 13.30, sarà protagonista della puntata del Tg2 “Eat Parade”. La storica rubrica di Rai2 campionessa di share (con una media di più di 1,2 milioni di spettatori a puntata), racconterà il Festival dedicato al piatto simbolo della marineria, promosso da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, mostrando le interpretazioni gourmet degli chef che hanno calcato il palco-cucina del BrodettoFest dall’11 al 13 settembre 2020. La voce di Bruno Gambacorta, giornalista, ideatore e curatore di “Eat Parade” accompagnerà gli ascoltatori in un goloso viaggio alla scoperta di quattro gustose ricette presentate durante la 18^ edizione : i “Maccheroncini di Campofilone con vongole, fasolari e canolicchi” splendida valorizzazione delle eccellenze del territorio di Chef Erny Lombardo; la “Pasta mista, alghe e frutti di mare” cucinata dalla stellata Chef Cristina Bowerman (Glass Hostaria di Roma) che ha fatto sognare le papille gustative del pubblico del Festival; la colorata quando gustosa “Polentina di mais Ottofile con cozze e pomodoro pendolino marchigiano” realizzata dal travolgente Max Mariola; “Il Mare con i piedi nell’orto”, la zuppa preparata a strati, a seconda dei tempi di cottura di ciascun ingrediente, da Giorgio “Giorgione” Barchiesi, super star di Gambero Rosso Channel. Un appuntamento da non perdere, per rivivere le emozioni del BrodettoFest 2020, per conoscere le eccellenze del territorio, per ammirare gli scorci su una splendida Fano che, da 18 anni, accoglie e valorizza la kermesse.
Fuori Brodetto - giuria popolare

Fuori Brodetto: Al via le serate giuria popolare

Il pubblico che prenoterà un tavolo (si consiglia di indicare anche il numero di piatti di brodetto da gustare) e la zuppa di pesce più golosa dell’Adriatico, nei 26 ristoranti convenzionati (fino al 18 ottobre), potrà anche esprimere il proprio giudizio sull’interpretazione della ricetta fatta dagli chef locali durante le “Serate Giuria Popolare” che avranno inizio domani, martedì 22 settembre al ristorante AlMare (zona Sassonia di Fano – T. 0721.969727) e IDEA.LE food& more (piazza XX Settembre, centro storico di Fano – T. 349.5771669). Giovedì 24 settembre saranno protagonisti del FuoriBrodetto, Da Matteo Osteria Ristorante (castello di Montemaggiore al Metauro, Colli al Metauro – T. 0721.894851) e Cruiser Cafè (0721.396278 –a Fano in viale Battistoni). Venerdì 25 chiudono la settimana di voto l’Albergo Ristorante del Castello (a Montelabbate – 0721.499076) e Piccolo Mondo (a Mombaroccio – T. 0721.470170). Il verdetto dei clienti, si sommerà a quello della giuria di esperti gastronomi, presieduta da Davide Eusebi, Critico gastronomico de Il Resto del Carlino e Floro Bisello, Delegato dell’Accademia Italiana della Cucina. Il vincitore sarà premiato con il riconoscimento di “MIGLIOR FUORI BRODETTO”, durante un’imperdibile serata a chiusura dell’iniziativa. Per 30 giorni, sarà quindi possibile fare un percorso di gusto attraverso le ricette degli chef della provincia: ognuno di loro ha una storia diversa e, pur rispettando la tradizione del pescato e della cucina fanese, porta nel piatto qualcosa di originale. Confermata la possibilità di partecipare al concorso de Il Resto del Carlino che premierà i 5 lettori che invieranno in redazione (Il Resto del Carlino, via Manzoni n. 24, 61121 – Pesaro) il maggior numero di coupon presenti nel quotidiano fino al 18 ottobre con una cena per due persone nel locale vincitore del “Miglior Fuori Brodetto”. L’iniziativa è promossa da Confesercenti Pesaro Urbino in collaborazione con Camera di Commercio delle Marche ed è organizzata da Omnia comunicazione. Si ringrazia il Comune di Fano e la Regione Marche.
Al via il Fuori Brodetto 2020

È già Fuori Brodetto: dal 19 Settembre al via Il mese più gustoso dell’adriatico

Torna il “FUORI BRODETTO” l’evento collaterale del BrodettoFest, pronto a far fare un pieno di zuppa, per un mese, nei ristoranti della provincia.

L’apprezzata iniziativa promossa da Confesercenti Pesaro e Urbino e da Camera di Commercio delle Marche è in programma da sabato 19 settembre a domenica 18 ottobre 2020, con un’edizione 2020, ancor più ricca. Sono 26 i ristoranti della provincia che hanno aderito all’iniziativa che si svolgerà per 30 giorni durante i quali sarà possibile assaporare il piatto simbolo della tradizione marinara adriatica elaborato dai cuochi del territorio e da loro servito al prezzo convenzionato di 20€ (bevande escluse).

Questo l’elenco dei “fab 26” della provincia che aderiscono al “FUORI BRODETTO” (o scoprili sul sito CLICCA QUI): AlMare, IDEA.LE food & more, Da Matteo Osteria Ristorante, Cruiser Cafè Fano, Albergo Ristorante del Castello, Piccolo Mondo, Atelier54, Bel Sit, Fanin, Foravia, Da Ciarro, La Taverna dei Pescatori, Ristoranti Da Santin Braceria, Casa Orazi, Lo Scudiero, Pizzeria Angelo 2.0, Il Cuciniere, Monna Lisa, La Perla, Barone Rosso, Doma, La Riva da Franco, Agli Olivi, Il Galeone, Da Ugo, Portoverde.

La maggior parte di loro proporrà a pranzo o a cena (si consiglia di indicare, al momento della prenotazione al ristorante, anche il numero dei piatti di brodetto) la ricetta tradizionale della zuppa di pesce nata a bordo dei pescherecci. Ma ci sarà anche modo, per il pubblico, di fare un viaggio alla scoperta delle rivisitazioni del piatto. Cambiando, di volta in volta, il ristorante in cui gustarlo, si potrà assaggiare il brodetto del passato, quello più originale, proposto utilizzando ingredienti diversi da quelli della ricetta codificata o quello innovativo realizzato dagli chef più estrosi.

Il successo del Festival ha trainato anche il Fuori Brodetto – sottolinea Pier Stefano Fiorelli, presidente Confesercenti Pesaro e Urbino – che quest’anno conta un numero record di adesioni. Cifre che renderanno ancora più ‘saporita’ la gara che li vedrà, ancora una volta, competere per conquistare il titolo di Miglior Fuori Brodetto. Un traguardo ambito dai partecipanti, una garanzia di qualità per i fruitori, un’occasione in più per tutelare e promuovere, un grande piatto della tradizione locale”.

Confermata, per l’edizione 2020, del FUORI BRODETTO, l’apprezzata formula introdotta dallo scorso anno delle “Serate Giuria Popolare” durante le quali il pubblico potrà degustare il piatto, sempre a prezzo convenzionato, e votarlo nell’apposita scheda. A vincere sarà la ricetta che avrà accumulato il punteggio maggiore assegnato da una giuria tecnica di esperti gastronomi, presieduta da Davide Eusebi, Critico gastronomico de Il Resto del Carlino e Floro Bisello, Delegato dell’Accademia Italiana della Cucina. Il “Miglior FUORI BRODETTO” sarà premiato, insieme alle menzioni speciali, durante un’imperdibile serata la cui data sarà comunicata nei prossimi giorni.

Il calendario delle “Serate Giuria Popolare” sarà condiviso anche sui social del Festival (Fb e Instagram @festivalbrodetto).

Confermata la possibilità di partecipare al concorso de Il Resto del Carlino. Il quotidiano premierà i 5 lettori che invieranno in redazione (Il Resto del Carlino, via Manzoni n. 24, 61121 – Pesaro) il maggior numero di coupon presenti nel quotidiano dal 19 settembre al 18 ottobre con una cena per due persone nel locale vincitore del “Miglior FUORI BRODETTO”.

Brodettofest 2020: I Numeri Del Successo

Brodettofest 2020: I Numeri Del Successo

Migliaia di visitatori, il profumo di brodetto a riempire le tavole della città, approfondimenti con esperti di fama, uscite didattiche in barca, stelle Michelin e tanto, tanto divertimento. Si è chiuso così, ieri, domenica 14 settembre 2020, il XVIII BrodettoFest, manifestazione dedicata al piatto simbolo dell’Adriatico organizzata da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano con il contributo di Regione Marche, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, Camera di Commercio delle Marche.Un’edizione vincente, quella 2020, sia per la scelta e gestione degli spazi del Lido, sia per il format che ha reso protagonista la ristorazione della città.

Sold out tutti gli appuntamenti dal Palabrodetto, allestito per l’occasione alla tensostruttura del Lido perle degustazioni e i cooking show; platea gremita alla Cavea (dove ha trovato posto per la prima volta il Palco centrale) sia per i talk show serali che per gli appuntamenti pomeridiani con assaggi di gelato e presentazioni di libri; riuscitissime le due uscite in barca organizzate sabato mattina alla scoperta dei molluschi dell’Adriatico, con i posti termini già prima del taglio del nastro ufficiale di BrodettoFest 2020.

Sono stati 30 gli eventi di diverso genere che hanno coinvolto il pubblico: 5i cooking show con nomi del calibro di Giorgione, Cristina Bowerman, Max Mariola o Erny Lombardo, 4 le degustazioni guidate di vino, olio e gelato che hanno visto protagonisti il campione mondiale di sommelier Luca Gardini e il maestro gelatiere Paolo Brunelli, 4 talk show serali condotti da Federico Quaranta, 2 le uscite in barca alla scoperta del mare Adriatico e delle sue peculiarità ittiche, 1 convegno sulla blue economy e la presentazione di un libro straordinario che racconta l’Italia rurale. E ancora: 10 gli appuntamenti di Brodetto & Kids, l’area dedicata ai più piccoli realizzata in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, grazie ai finanziamenti del Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014/2020 che ha previsto: lezioni alla scoperta del pesce; merende; giochi di mare; laboratori pittorici e di lettura; spettacoli nello spazio di, un progetto costruito ad hoc per i bambini.

Siamo entusiasti– spiega Pier Stefano Fiorelli,presidente Confesercenti Pesaro e Urbino –per la riuscita delle tre giornate di spettacoli e per il riscontro avuto dal pubblico. I nuovi spazi del Lido e la loro riuscita gestione ci hanno garantito degli show cooking di altissimo livello, dei convegni, delle degustazioni e degli approfondimenti molto partecipati e hanno contribuito ad attirare presenze. Credo che le novità, in particolare lo spostamento del Palabrodetto alla tensostruttura e del Palco alla Cavea, abbiano contribuito alla razionalizzazione degli spazi della passeggiata del Lido garantendo anche una miglior distribuzione della mostra mercato. Sono inoltre convinto che ci abbiano dato punti in più da un lato la collaborazione con Coldiretti che ci ha permesso di valorizzare i prodotti del territorio, dall’altro, il nuovo format della ristorazione, che ha visto la partecipazione di 30 ristoranti organizzati in unico circuito. Un’azione che ci ha permesso di migliorare la qualità dell’offerta gastronomica e di avere una maggior risposta di pubblico”.

Un circuito virtuoso, dunque,a detta di tutti, quello creato per la ristorazione cittadina. “È stato un successo che speriamo di replicare nel 2021”. Così Giorgio Andrea Ricci, presidente di RistorItalia, associazione umbro-marchigiana a difesa dell’Ho.Re.Ca., ha commentato il nuovo format scelto dal BrodettoFest per far gustare, a pranzo e a cena, piatto della tradizione, nei locali della città. E i numeri, snocciolati dal rappresentante dell’associazione – che ammette di aver appena concluso “una serata da incasso record” riferendosi al sabato – confermano: “Rispetto all’edizione 2019, che si svolse a luglio, abbiamo avuto un incremento di pubblico del 30%, pari a circa 5mila clienti in più. Di questi almeno il 70% ha scelto di gustare il nostro piatto simbolo”. E farne la conoscenza: “Al BrodettoFest, e quindi a Fano, sono arrivati ‘turisti del gusto’ da Bologna, Milano, dalla Romagna e dall’Umbria. In tanti hanno raggiunto la città da Fabriano, Ascoli, dal sud delle Marche e dall’entroterra, merito anche della comunicazione social attivata dal Festival. Abbiamo visto e servito volti e ‘pance’ nuove”. Risultati importanti, che hanno dato nuova veste a una manifestazione che si presenta “sempre più Festival” e che è stata capace di dare una boccata d’ossigeno a un settore che ha subito, nei mesi scorsi, gli effetti economici più pesanti dovuti all’emergenza Covid-19: “Auspichiamo che gli organizzatori, in particolare il Comune di Fano, continuino a sostenere la manifestazione, il nuovo format e i ristoratori – aggiunge Ricci –. RistorItalia continuerà a lavorare per unire ancor più una squadra che ampli i suoi ‘giocatori’ raccogliendo l’adesione dei locali della zona sud e dell’entroterra di Fano. Per farlo sarà necessario garantire la qualità delle proposte gastronomiche e, di pari passo, incentivare i servizi”.

E se è vero che molti degli ospiti hanno fatto lunghi viaggi per raggiungere Fano, chi dalla Puglia, chi dalla Liguria e chi dalla Lombardia, chi dalla Toscana, dall’Emilia Romagna e chi dall’Umbria, vuol dire anche che tutta l’Italia ha accolto con favore questa XVIII edizione del Festival più gustoso dell’Adriatico.

Abbiamo fatto bene a non demordere – afferma Etienn Lucarelli, assessore al Turismo di Fano -a scommettere sul BrodettoFest e sull’enogastronomia di qualità per dare respiro al comparto turistico e dell’ospitalità dopo un anno davvero difficile. Credo che proprio l’incertezza si sia trasformata, in questo caso, in una grande opportunità nel momento in cui ha prodotto una collaborazione tra la manifestazione e la città intera con il coinvolgimento dei ristoratori. Questo ha permesso, non solo di proporre agli ospiti momenti di grande cultura gastronomica al Lido, ma di rendere viva, partecipata ed economicamente attiva tutta Fano durante l’intero weekend. Ritengo dunque che proprio in questo anno così anomalo, l’incertezza sia diventata, grazie alla lungimiranza degli organizzatori, un valore aggiunto per la città. Fano è ormai un punto di riferimento internazionale per l’enogastronomia grazie proprio a questa manifestazione che, nel tempo, ha saputo trasformare la tradizione del brodetto in una storia che coinvolge genti e luoghi. Il BrodettoFest è un degli appuntamenti più longevi che si svolgono in città e, una volta di più, quest’anno, ha dimostrato che reinventarsi è un valore aggiunto. Un grazie di cuore per l’impegno e la passione, a tutti gli organizzatori, a coloro che hanno lavorato dietro le quinte e ai ristoratori che hanno aderito”.

Per chi avesse già nostalgia del BrodettoFest o fosse semplicemente curioso di assaggiare altre interpretazioni del brodetto, l’appuntamento è dal 19 settembre al 18 ottobre 2020 con il FuoriBrodetto: iniziativa collaterale del Festival che permette alla kermesse di espandersi sul territorio coinvolgendo i ristoranti della provincia di Pesaro e Urbino nella promozione del brodetto (al prezzo convenzionato di 20€) e, più in generale, del pesce massivo, chiamato anche “povero”, da sempre utilizzato nella cucina tradizionale marchigiana.

Aggiornamenti e lista dei ristoranti convenzionati QUI.

Giorgione al BrodettoFest 2020

Il BrodettoFest 2020 chiude domenica Con il gusto della cucina di Max Mariola e Giorgione e l’estro del Gelatiere Brunelli

Domenica 13 settembre il Festival presenta un calendario ricco non solo di nomi noti, ma anche d’interessanti approfondimenti.

Ad apertura della giornata, alle 11, il Palabrodetto ospita, in collaborazione con ASSAM, l’appuntamento alla scoperta dell’oro verde. Barbara Alfei conduce, infatti, una degustazione guidata per imparare a conoscere gli Oli Monovarietali (gratuito – su prenotazione al numero 0721.54708)prodotti quindi con un’unica varietà di olive.

Alle 13, il pranzo è servito: la cucina a vista del Palabrodetto sarà invasa dai profumi e dai sapori tipici della tradizione marchigiana, trattati e abbinati per l’occasione dalle mani esperte dello chef di Gambero Rosso Channel, il vulcanico Max Mariola che presenta una Polentina di mais ottofile con cozze e pomodoro pendolino marchigiano. Tutti gli ingredienti di questa gustoso piatto provengono esclusivamente da coltivazioni locali e sono, a volte, il frutto di un lungo lavoro di recupero di semi autoctoni e di ricostruzioni storico scientifiche delle tradizioni locali.La degustazione sarà accompagnata dai vini di Bianchello del Metauro Doc delle cantine Bruscia e Il Conventino di Monteciccardo (abbinamento a cura di Bianchello D’Autore). A chiudere la cena con dolcezza sarà il dessert offerto dalla Gelateria Makì di Fano (costo 20€, prenotazioni obbligatorie al numero 0721.54708).

Ma il Palabrodetto continua ad essere protagonista dell’ultima giornata della kermesse. Proprio nello spazio allestito quest’anno sotto la tensostruttura del Lido, infatti, alle 16, Svim, partner operativo della Regione Marche nelle attività d’intercettazione dei fondi europei per lo sviluppo del territori, presenta “Progettare in Blu”, evento con il quale saranno presentati i risultati di 4helix+ e Bluecrowd funding, progetti che appartengono al programma di finanziamento europeo InterregMed e Investinfish, sviluppato nell’ambito del programma Italia-Croazia.

Alle 18, spazio al vino e al suo più grande conoscitore:Luca Gardini, “The Wine Killer”. Il campione del mondo di sommelier, racconterà a suo modo al pubblico il Bianchello del Metauro Doc, vino ufficiale del Festival, con una imperdibile degustazione guidata (costo 10€, prenotazione obbligatoria).

Per la prima volta nella storia del BrodettoFest, alle 19 si degusta…gelato! Sul Palco Cavea Federico Quaranta intervista Paolo Brunelli, eclettico artista del dolce. Gelatiere di fama internazionale, cioccolatiere di lungo corso, durante il talkshow dal titolo “Memoria gustativa, gelateria evolutiva: che Combo!”, Brunelli presenta al pubblico, con degustazione, il Gelato alle Mandorle e Casciotta d’Urbino Dop.

La domenica del Palabrodetto si chiude alle 20 con un nuovo, unico spettacolo gastronomico diretto dal “cuoco contadino”, così come lui stesso ama definirsi, Giorgio “Giorgione” Barchiesi. Un amico del Festival, un cuoco genuino che ama e rende protagoniste, nei suoi piatti, le singolarità dei prodotti locali. Pochi fronzoli, cibo semplice e genuino, stagionalità, qualità e gusto: questa la sua filosofia in cucina. La ricetta, anche questa elaborata in collaborazione con ASSAM, si chiama Il mare con i piedi nell’orto e sarà un piatto composto da Fava di Fratte Rosa, Fagiolo Monachello, Cece quercia di Appignano trattati con cotture separate in leggero brodo di pesce: a dimostrazione di come la tradizione del mare possa ben sposarsi con quella della collina alle sue spalle. La degustazione sarà accompagnata dai vinidi Bianchello del Metauro Doc delle cantine Morellie Terracruda (abbinamento a cura di Bianchello D’Autore). A chiudere la cena con dolcezza sarà il dessert offerto dalla Gelateria Makì di Fano (costo 20€, prenotazioni obbligatorie al numero 0721.54708).

Ultimo appuntamento della kermesse sarà il talkshow “BrodettoTime”: domenica, alle 21.30, sul Palco Cavea Federico Quaranta intervista Giorgione.

Domenica 13 settembre sarà inoltre attivo, per i più piccoli, lo spazio Brodetto & Kids, realizzato in collaborazione con il MIPAAF – Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, grazie ai finanziamenti del Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) 2014/2020. In programma, a partire dalle 18 (fino alle 22), laboratori creativi, giochi di movimento e letture sul mare (prenotazione obbligatoria: 345 5949538, kartone05@gmail.com o Messenger @K_artone)

Garantiti pranzi e cene a base di “brodetto alla fanese” nei 30 ristoranti del Festival: il nuovo format, attivato dal BrodettoFest 2020 grazie alla collaborazione di Ristoritalia prevede la possibilità, previa prenotazione alle singole strutture, di gustare la zuppa di pesce al prezzo convenzionato di  20€ (lista completa all’infopoint della manifestazione o sul sito www.brodettofest.it) in tutta sicurezza nei ristoranti, raggiungibili anche tramite il BrodettoBus, navetta gratuita attivata in collaborazione con Ami Spa, che collega il Lido alle altre zone della città (fermate previste: Lido, Sassonia, Rastatt, via Cavour –h. 12 -15 e h. 19 – 23).

Gli spettacoli del BrodettoFest sono accessibili prenotando al numero 0721.54708