Fuori Brodetto - Premiati i migliori chef

Fuori Brodetto – Premiati i migliori chef

Premiati i migliori chef del Fuori Brodetto all’Istituto Alberghiero ‘Santa Marta’ di Pesaro. Ecco i più bravi selezionati dalla giuria composta dalla giuria popolare insieme a giornalisti ed esperti gastronomi. ‘Lo scudo e la spada’: Premio a Santin strenuo ed eroico difensore del brodetto della tradizione fanese; ‘La conversione del brodetto’: Premio speciale a La Tressa per avere conquistato il palato di neofiti e cultori del cibo di campagna; ‘Equilibrio spericolato e armonia’: Premio al geniale percorso brodettato di Antonio Scarantino del ristorante AlMare; ‘Brodetto di razza’: Al brodetto freschissimo e fragrante del ristorante Villamarina; ‘Premio all’eleganza’: Al brodetto raffinato e nobile del ristorante Lo Scudiero; ‘Brodetto extravergine’: Premio alla delicatezza in cucina del ristorante Portoverde per l’uso di olio evo e per il rispetto dell’eccellente materia prima; Brodetto ruggente: premio al ristorante Il Gattopardo per una graffiata di piacere a tavola.

La cerimonia di premiazione è avvenuta alla presenza della vice preside dell’Istituo ‘Santa Marta’, Rita Ortolani, del presidente di Confesercenti Pesaro e Urbino, Pier Stefano Fiorelli, di Sara Cucchiarini, assessore del Comune di Fano, del professore di biologia marina prof. Corrado Piccinetti, degli esperti enogastronomi: Floro Bisello, Otello Renzi, Giulio Lonzi e Antonio Bedini.

lla premiazione è seguita una degustazione di Pizzo Bro, ricetta del Pizza Chef Luca Cervo, in collaborazione con gli studenti delle classi quinte dell’Istituto Alberghiero.

La scelta degli organizzatori della location non è casuale: il progetto del BrodettoFest e del Fuori Brodetto si avvale sempre più di preziose risorse del territorio con l’obiettivo di portare alla ribalta nazionale e internazionale le eccellenze locali, e l’Istituto Alberghiero è una di queste.

Il mese del Fuori Brodetto, si è concluso il 17 di ottobre, con un successo straordinario. Promosso da Confesercenti Pesaro e Urbino, Comune di Fano, Regione Marche, Camera di Commercio Marche, in collaborazione con il quotidiano d’informazione Il Resto del Carlino, l’edizione 2021 ha coinvolto, per 30 giorni, dal 18 settembre al 17 ottobre, 19 ristoranti locali, protagonisti con il piatto della tradizione marinara a un prezzo convenzionato. Obiettivo: valorizzare una ricetta locale, patrimonio della città, e offrire uno slancio alla ristorazione, tra i settori più colpiti dalla pandemia. La ristorazione coinvolta plaude a un’iniziativa che porta turisti da tutta Italia in un periodo di bassa stagione e consente di lavorare sempre, pranzo e cena. Il nord Italia, (Lombardia, Piemonte e Veneto), e il centro Italia (Lazio, Umbria, Emilia Romagna) risultano essere le regioni di provenienza dei turisti in arrivo per provare o riprovare il brodetto alla fanese. Al Fuori Brodetto hanno partecipato i ristoranti: Foravia, Villa Marina, Baia Marina, La Tressa, il Gattopardo, Idea.le Ristorante Food & More, Il Galeone, Dalla Peppa, Barone Rosso, Borgo del Faro, Il Giardino dei Sapori, La Perla, Bel Sit, Ristorantino Da Santin, La Riva da Franco, La Liscia da Mr. Ori / Casa Orazi, AlMare, Porto Verde, Lo Scudiero.

L’iniziativa è promossa da Confesercenti Pesaro Urbino in collaborazione con Comune di Fano, Regione Marche, Camera di Commercio delle Marche, e con Il Resto del Carlino ed è organizzata da Omnia comunicazione.

Fuori Brodetto 2021

Fuori Brodetto – Un mese all’insegna del gusto di mare

19 ristoranti della provincia, per 30 giorni, dal 18 settembre al 17 ottobre, protagonisti con il piatto della tradizione marinara, al prezzo convenzionato di 20€

A pochi giorni dal successo della 19° edizione di BrodettoFest, torna Fuori Brodetto, dal 18 settembre al 17 ottobre, l’itnierario gustoso sul piatto simbolo della tradizione marinara, in tutta la provincia di Pesaro e Urbino.

Promosso da Confesercenti Pesaro e Urbino e da Camera di Commercio Marche, l’edizione 2021 prosegue sulla scia del profumo di pesce, coinvolgendo 19 ristoranti. Un mese intero per gustare il brodetto, a firma degli chef del territorio a un prezzo convenzionato di 20€ (bevande escluse).

Ecco i locali che parteciperanno a FUORI BRODETTO”: Foravia, Villa Marina, Baia Marina, La Tressa, il Gattopardo, Idea.le, Il Galeone, Dalla Peppa, Barone Rosso, Borgo del Faro, Il Giardino dei Sapori, La Perla, Bel Sit, Ristorantino Da Santin, La Riva da Franco, La Liscia da Mr. Ori / Casa Orazi, AlMare, Porto Verde, Lo Scudiero.

Il brodetto si potrà gustare a pranzo o a cena (su prenotazione) scegliendo la proposta dei ristoranti aderenti: ogni chef presenterà la sua rivisitazione del brodetto, non più solo cibo, ma elemento culturale distintivo che segue la tradizione e sperimenta l’originalità.

“Il Fuori Brodetto – sottolinea Pier Stefano Fiorelli, Presidente Confesercenti Pesaro e Urbino – saprà dare un contributo all’aumento del flusso turistico in periodi di bassa stagione grazie ad un’operazione di marketing territoriale che fa leva sui tratti e prodotti distintivi come il brodetto: punta di dimanate di un lungo e profondo lavoro di promozione della filiera ristorativa”.

“Se nelle altre edizioni del BrodettoFest – dichiara Gino Sabatini, presidente di Camera di Commercio Marche, il Fuori Brodetto era un’opportunità preziosa ma accessoria rispetto ai momenti di degustazione, show cooking, incontri, convegni, nel 2021 questo programma, che nel nome richiama i Fuori Salone della moda e del design milanesi, diventa centrale, addirittura indispensabile. Siamo “Fuori Brodetto” ma restiamo pienamente dentro il progetto, dentro le regole nuove, dentro il senso di una iniziativa che lega a un piatto (e ai vini che lo accompagnano) lo spirito dei nostri territori costieri e un desiderio di accoglienza, comunità e condivisione che, anche nella lontananza e nelle limitazioni, è rimasto e rimane vivo”.

Confermata la scelta di successo delle “Serate Giuria Popolare” durante le quali il pubblico potrà degustare il Brodetto, sempre a prezzo convenzionato, e votarlo nell’apposita scheda. A vincere sarà la ricetta che avrà accumulato il punteggio maggiore. Il “Miglior FUORI BRODETTO” sarà premiato, insieme alle menzioni speciali, durante una magnifica serata finale.

Il calendario delle “Serate Giuria Popolare” si trova sul sito: BrodettoFest.it – Fb e Instagram @brodettofest e sulle pagine de Il Resto del Carlino, che metterà in palio una bellissima opportunità: i 5 lettori che invieranno in redazione (Il Resto del Carlino, via Manzoni n. 24, 61121 – Pesaro) il maggior numero di coupon (entro il 16 ottobre), presenti nel quotidiano dal 18 settembre al 17 ottobre, riceveranno un buono cena per due persone per la serata conclusiva di premiazione del “Miglior FUORI BRODETTO”.

Fano riparte dal BrodettoFest

Fano riparte dal BrodettoFest

19° Edizione di grande successo e alta partecipazione.
La soddisfazione di Comune di Fano, Regione Marche, Confesercenti – Plauso di RistorItalia.

Con il sold out degli eventi in programma e 2 mila partecipanti soltanto agli appuntamenti prenotabili online, si è chiuso BrodettoFest, una 19° edizione di grande successo che conferma la bontà del format, ideato per portare alla ribalta la zuppa di pesce più golosa d’Italia.

BrodettoFest è organizzato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, con il contributo della Regione Marche, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, Camera di Commercio delle Marche e Coldiretti.

“La diciannovesima edizione di BrodettoFest – afferma con orgoglio il Sindaco di Fano, Massimo Seri– è stata un successo di pubblico e di critica. Una proposta culturale che, anche quest’anno, ha saputo valorizzare non solo l’enogastronomia, ma anche le tradizioni locali, la storia del nostro territorio e la spinta innovativa che la città possiede a guardare lontano. BrodettoFest, ancora una volta, ha permesso di rendere viva, partecipata ed economicamente attiva tutta Fano durante l’intero weekend. Fano è ormai un punto di riferimento internazionale per l’enogastronomia grazie proprio a questa manifestazione che, nel tempo, ha saputo trasformare la tradizione del brodetto in una storia che coinvolge genti e luoghi. Il Brodetto Fest è un degli appuntamenti più longevi che si svolgono in città e, una volta di più, quest’anno, ha dimostrato che reinventarsi è un valore aggiunto. Un grazie di cuore per l’impegno e la passione, a Confesercenti, a tutti gli organizzatori, a coloro che hanno lavorato dietro le quinte e ai ristoratori che hanno aderito”.

“BrodettoFest, con questa 19° edizione, – sottolinea il vice Presidente della Regione Marche, Mirco Carloni – si conferma tra i festival di eccellenza delle Marche, per aver ribadito il valore identitario dell’agroalimentare attraverso la valorizzazione di antichi sapori e saperi e dando un nuovo slancio al comparto della pesca. Non soltanto, dunque, una prestigiosa rassegna di enogastronomia bensì un evento capace di promuovere e di sviluppare modelli sostenibili sotto il profilo ambientale, economico e sociale. Una straordinaria occasione per conoscere, condividere e confrontarsi sulle tradizioni locali e il loro profondo legame con il territorio ma con uno sguardo rivolto al futuro. Fano, si è dimostrata anche quest’anno il palcoscenico ideale per una manifestazione in grado di attrarre, grazie alla ricchezza e alla bellezza del proprio patrimonio storico e artistico, visitatori da tutta Italia”.

“Un’edizione a dir poco entusiasmante”. Così Pier Stefano Fiorelli, presidente di Confesercenti Pesaro e Urbino, commenta l’edizione appena trascorsa. “Tutti gli eventi hanno dimostrato una eccellente qualità sia nella forma che nei contenuti: credo di non sbagliare se dico che quest’anno ci meritiamo la quinta stella delle recensioni. 5 grandi chef che, durante il weekend del Palabrodetto, hanno dimostrato tutta la loro arte e hanno letteralmente rapito l’interesse del pubblico, per altro sempre numerosissimo. Una Cavea sempre piena per tutte e tre le serate del talk show Brodetto Time e, ultimo, ma non meno importante, tutti (e non solo) i ristoranti aderenti al circuito della ristorazione hanno lavorato a pieno regime e si ritengono pienamente soddisfatti”.

“Ristorazione sold out, stagione turistica prolungata, iniziativa determinante per la ripartenza post covid”. RistorItalia, associazione a difesa dell’Ho.Re.Ca, plaude al format attraverso il commento del presidente Giorgio Andrea Ricci, che continua: “La scelta delle date è perfetta perché ha permesso a tutti i locali di lavorare come in pieno agosto, prolungando la stagione turistica e offrendo una vera boccata d’ossigeno alla ristorazione, tra le più colpite dalle misure restrittive a seguito della pandemia. Il bilancio è assolutamente positivo, registriamo un incremento del 20% di pubblico rispetto al 2020”. Turisti da tutta Italia, tornano dalle regioni Umbria ed Emilia Romagna e aumentano le visite da nord e sud del Paese. Complici le giornate di sole e le temperature estive, ma decisiva è la scelta di un programma ricco di eventi e novità importanti, ospiti di valore per valorizzare il piatto simbolo dell’Adriatico. “Visto il successo – conclude il presidente Ricci – proponiamo di pensare a un menu completo sul Brodetto, garantendo sempre la qualità gastronomica, con l’obiettivo di fare assaporare le singole proposte, dalle più tradizionali a quelle più moderne”.

I numeri del successo

Il Palabrodetto, cuore dell’evento, sede dei cooking show, delle degustazioni e delle master class di MeetMoretta, ha segnato il tutto esaurito. Sold out alla Cavea per BrodettoTime (Marino Bartoletti, Roberta Capua, Tinto).

Pubblico numerosissimo al talk show sul biologico con il vice presidente della Regione Marche Mirco Carloni moderato da Federico Quaranta. Poi ancora partecipato il Premio Bianchello d’Autore e il laboratori di Argonauta e Cei Casa Archilei; prese d’assalto le prenotazioni per le due uscite con BrodettoBoat insieme al prof Corrado Piccinetti.

In totale: 5 cooking show 3 con le stelle Michelin Alberto Faccani, Michelangelo Mammoliti, Silvia Baracchi, e poi con Chef Hiro e Giuditta Mercurio. 2 gli appuntamenti con BrodettoLab, finger food in collaborazione con i ristoranti AlMare e Cile’s, in abbinamento a Bianchello d’Autore, vino ufficiale della 19° edizione,1 Talk degustazione con Brodetto di Marca, 1 degustazione guidata di oli a cura di Assam che ha presentato in 1 incontro dedicato il progetto rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado,3 i talk show con BrodettoTime, 1 talk show sul biologico. E ancora sold out negli spazi di Brodetto & Kids, l’area dedicata ai più piccoli realizzata in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con giochi, laboratori e spettacoli. Successo per i nuovi spazi PizzaBro e MeetMoretta con la finalissima votata da 13 mila utenti online.

Per gli appassionati di brodetto, dal 18 settembre al 18 ottobre 2021 torna FuoriBrodetto: il progetto di valorizzazione della zuppa di pesce che coinvolge i ristoranti della provincia di Pesaro e Urbino nella promozione del brodetto (al prezzo convenzionato di 20 euro – per informazioni CLICCA QUI.

BrodettoFest è reso possibile grazie al sostegno di: Bcc di Fano, Conad e Profilglass, Banco marchigiano, Gls, Meta Informatica. La manifestazione è in collaborazione con Ristoritalia, Ami Spa, Assam, Biodiversità Agraria Marche, Fano Città delle bambine e dei bambini. Fondamentale il supporto dei media partner: Qn Il Resto del Carlino, Italia a Tavola, Radio Subasio.

Partner tecnici: Composit, Mepa, Must Espresso Italia, TuQui Tour.

Nicolas Vincezzetti vincitore Moretta Twist

Nicolas Vincenzetti è il vincitore della prima edizione del concorso nazionale Moretta&co.cktails

Con la ricetta Re-Moretta (Varnelli, fondi di caffè, sciroppo di zucchero, scorze di limone, succo di banana, rum e brandy) Nicolas Vincenzetti vince la prima edizione di Moretta&co.cktails, la competizione nazionale sulla variazione della moretta riservata ai barman iscritti da tutta Italia e votati da una giuria popolare con una partecipazione straordinaria di oltre 13 mila preferenze online. A decretare il vincitore, tra i tre finalisti (Nicolas Vincenzetti, Samuele Gramolini, Haneul Lee), due tra i migliori bartender e mixologist italiani: Filippo Sisti e Giovanni Ceccarelli.

Il dettaglio della ricetta della Moretta Twist che ha vinto la prima edizione la trovi qui: https://www.festivalbrodetto.it/meet-moretta/moretta-twist/

Samuele Gramolini, di Fano, secondo classificato ha ripreso alcuni degli ingredienti classici della Moretta Fanese ed un dolce tipico marchigiano, dando vita a quella potrebbe essere un’esperienza nuova ed un po’ “ribelle”, uscendo dagli schemi classici e proiettandosi verso una visione più futuristica. Lo ha definito un drink audace e molto particolare, perfetto per un fine pasto, ma che comunque può essere apprezzato a tutte le ore.

Si parla di una prima edizione di grande successo per Moretta&co.cktails e per lo spazio MeetMoretta con una partecipazione straordinaria da tutta Italia.